Sognando un mondo nuovo

Aprile 2nd, 2020 Posted by Mailing 0 thoughts on “Sognando un mondo nuovo”
La sognatrice, illustrazione a pastello di Paola Rivetti

Ho controllato l’agenda. Esattamente un mese fa, il 2 marzo, avevo l’ultimo appuntamento di lavoro. Poi tutto è cambiato repentinamente. Fin da subito, ebbi la sensazione di dover approfittare di questo tempo sospeso, dilatato, per coltivare il mio giardino interiore, per mettere a fuoco a cosa dare priorità in una prospettiva più ampia. Trasformare le circostanze avverse in opportunità di crescita spirituale, quale momento migliore di questo?

In questi giorni ho letto di qualcuno che si sfogava, nello sconforto, urlando a gran voce: ridatemi la mia vita di prima! Ma io no, non voglio tornare alla vita di prima! Innanzi tutto perchè una cosa mi è chiara: nulla sarà più come era. Ma soprattuttutto perchè desidero che il cambiamento che abbiamo seminato in questo periodo di riflessione, prenda la forma dei nostri sogni.

Voglio sognare un mondo rinnovato. Un mondo dove possano germogliare pace, solidarietà, accoglienza e fiducia. Ho sentito tante belle anime avvolte in un grande abbraccio virtuale, attorno a quei sentimenti di fratellanza che pensavamo di aver perduto. Ora che li abbiamo ritrovati, non disperdiamo questi insegnamenti, lasciamo che si consolidino in questo tempo che abbiamo ancora a disposizione. Voglio sognare una me stessa più paziente, più stabile, più generosa. Voglio sognare un mondo di gratitudine per le cose semplici di tutti i giorni, per l’amicizia e la famiglia. Voglio sognare una società che vive in armonia con la natura, pronta a restaurare un ambiente sano e equilibrato. L’inquinamento di terra, acqua e cielo diminuirà e prenderà spazio una società più verde.

Sicuramente dovremo affronate difficoltà economiche, ma mi spaventa l’idea che si ritorni alla sfrenata corsa al profitto come prima. Se c’è una cosa che dovremmo imparare, è che la crescita economica illimitata si lascia alle spalle campi inariditi e dilavati. Voglio sognare una nuova economia più equa e solidale, basata sul rispetto per i deboli e su una ricchezza distruibita e condivisa.

Questo è il momento per sognare. Metto nero su bianco, in una lettera a me stessa, i miei impegni personali e la conservo in un cassetto, perchè mi voglio ricordare questo sentimento di fiducia che sta sorgendo, e che chiede piene realizzazioni. Lo farete anche voi?

PS: ringrazio i miei maestri che mi sono sempre vicini, mio marito, le mie amiche, la mia strampalata famiglia allargata, e Paola Rivetti della Restyle e Restauri per il fantastico disegno.



NEWSLETTER

Iscriviti alla mia newsletter per scoprire in anteprima le novità

Elena Carmilla 2019. Tutti i diritti riservati