Posts in Senza categoria

Nuova ricetta di stagione!

Ottobre 16th, 2020 Posted by Blog, Primi e piatti unici, Ricette, Secondi e proteine, Senza categoria 0 thoughts on “Nuova ricetta di stagione!”

Patate imbottite ai funghi

Era tanto che non avevo tempo di scrivere una ricetta sul blog, ma con le giornate che si accorciano ho meno cose da fare all’aperto e più tempo per strare al caldo del caminetto a scrivere. Buon per noi, che tra castagne e funghi stiamo anche mettendo su qualche chiletto! Questa è una ricetta semplice semplice, solo la preparazione del no-cheese richiede un pò più di tempo, ma si può fare prima e conservare in frigo per diversi giorni. Io ho usato i funghi shiitake, non solo perchè mi piacciono da matti, ma anche perchè vantano molte proprietà salutari e sono tollerabili anche dalla maggioranza di persone allergiche ai porcini, come me! Tra i benefici per la salute di questo prezioso fungo, che cresce sulle cortecce degli alberi e non sul suolo, ricordo le seguenti: è ricco di vitamina D e del gruppo B, oltre che di ferro, aiuta a controllare il colesterolo e depura il fegato, ha proprietà antinfiammatorie e alza le difese immunitarie. Consiglio di mangiarlo crudo se freschissimo, altrimenti di sottoporlo a cotture brevi e intense (tipo alla piastra, condito alla fine solo con slasa di soia e prezzemolo) e non lunghe ed estenuanti! Un’autentica delizia!

Patate imbottite ai funghi e no-cheese

2 patate grandi a pasta gialla (no trattate)

3-4 funghi shiitake (o altri funghi)

Olio evo

Sale integrale

Rosmarino

Formaggio vegan spalmabile:

200 gr di anacardi al naturale

1 cucchiaio colmo di amido di tapioca

½ cucchiaino di olio di cocco

1 cucchiaino raso di agar-agar

Sale

Erbe aromatiche

Succo di mezzo limone

Procedimento:

Mettere a mollo gli anacardi in acqua tiepida per un’oretta, quindi scolarli e frullarli con 350 ml di acqua fredda e gli altri ingredienti. Mettere la crema ottenuta in una piccola casseruola a triplo fondo e portare a bollore; seguire mescolando per un minuto, in modo che non attacchi, quindi rovesciare in uno stampo e raffreddare. Se addensasse troppo, aggiungere acqua: raffreddando si solidifica.

Lavare le patate con buccia, tagliare a metà e mettere a bollire per circa 20 minuti, fino a quando la forchetta entra senza difficoltà ma la polpa è ancora soda. Scavare delicatamente le patate, salare l’interno e farcire con qualche cucchiaio di formaggio e fettine di funghi crudi. Irrorare d’olio e rosmarino, quindi infornare a 180°C per una decina di minuti. Buon appetito!

Home Restaurant e Workshop

Con questo weekend ricomincia la stagione dei workshop, per il primo (Smart) sono già al completo! Iscrivetevi in fretta agli altri (Dolci base 31-10, La stagione delle zuppe 7-11, Dolci avanzato-acquafaba 14-11) se siete interessati, perchè per ora è possibile ospitare massimo 6 persone alla volta. Idem per gli ospiti dell’ Home Restaurant: ormai è più confortevole lo spazio interno, con il caminetto che scoppietta… il patio tornerà ad accogliervi in primavera. Vi aspettiamo, come sempre solo su prenotazione!

Luglio all’home restaurant: i profumi dell’estate

Giugno 23rd, 2020 Posted by Blog, Senza categoria 0 thoughts on “Luglio all’home restaurant: i profumi dell’estate”

Menù, sapori e riflessioni dalla campagna

Anche voi avete la sensazione che quest’anno il solstizio abbia portato una brezza carica di energia diversa? Di solito, arriva l’estate e ci troviamo a repirare questa aria calda carica di messi, e di promesse. Ma quest’anno è come se il desiderio di voltare pagina, di evasione e di fare ordine mentale sia ancora più dirompente, meno superficiale. Io, personalmente, ho la sensazione di essere arrivata qui da un tempo lontano, come se mi affacciassi al mondo per la prima volta, con un desiderio di ritrovarmi in un luogo capace di accogliere il rinnovamento. E lo trovo nel contatto con la natura, a pochi passi da casa.

Con il solstizio, arrivano anche le meravigliose verdure del sole e la mia frutta preferita. Tra le tante ricette che amo cucinare, e assaporare, in questa stagione, ho avuto un pò l’imbarazzo della scelta a selezionarne alcune per il menù dell’home restaurant.

Venite a scoprire l’intimità di un home restaurant in campagna

Vi aspetto qui in quest’isola immersa nel verde, concordando prima il menù al momento della prenotazione (max 10 ospiti, possibilmente un menu unico per tutti, con variazioni sul tema per esigenze specifiche). Sarete ospiti unici e coccolati. I profumi e la pace della campagna, a due passi da Torino, creano la cornice perfetta per rilassarsi in mezzo alla natura, con l’ospitalità famigliare e intima che solo un home restaurant può offrire.

il menù di luglio

Entrée di benvenuto  

Antipasti
Flan di zucchine alla menta con besciamella di mandorla
Involtini di melanzane e no-cheese con coulis di pomodoro al basilico
Coppa di gazpacho fresco con tempeh croccante  

Primi
Lasagnetta rossa di pane carrasau
Crespelle di grano saraceno e avena alle zucchine
Cous cous con verdure estive (anche senza glutine)  

Secondi
Mini-farinatine con ortiche e spirulina
Polpettine di quinoa, zucchine e mandorle  

Dessert
Crostata con frutti di bosco e pasticcera al limone
Tortino di albicocche e cioccolato
Crema di cocco e caffè al cardamomo  

Menù a prezzo fisso: 1 antipasto, 1 primo, 1 secondo, 1 dessert €36,00
Vini e caffè esclusi
Menù personalizzati su richiesta  

Info: cascina Bandonio, Rivarossa Canavese (chiedi le indicazioni al momento della prenotazione). Tel 347 0149 740

Se vuoi approfondire tutti i miei servizi e le cose che possiamo fare assieme, esplora questa pagina:

Invito alla mia campagna anti plastica!

Aprile 29th, 2020 Posted by Blog, Mailing, News, Senza categoria 0 thoughts on “Invito alla mia campagna anti plastica!”
Vi ricordate ancora le 28.000 paperelle finite in mare nel 1992?

Mentre sembra che il pianeta finalmente stia ritrovando respiro grazie al lockdown e alla nostra temporanea assenza, che la qualità dell’aria vada migliorando e che gli animali selvatici godano di una nuova libertà ritrovata, penso sia importante approfittare di questo momento per fare qualcosa di concreto per il futuro immediato. Primo: se vedete dei guanti usa e getta per strada, raccoglieteli e buttateli nella spazzatura. Secondo: se dovrete investire in barriere di plexiglass per la vostra azienda, fate in modo che pur ottemperando alla legge, l’utilizzo di materiale plastico sia il minimo indispensabile, e qualora possibile utilizzate soluzioni ecologiche.

Terzo: ho intrapreso una piccola campagna personale a favore della riduzione della plastica nella vita di tutti i giorni. Mi sono resa conto che anche le aziende che producono alimenti freschi vegan e bio confezionati, fanno largo uso di confezioni in plastica rigida (mi riferisco a yogurt, burger, tofu, formaggi vegan etc…). Lo trovo incongruente: chi si occupa di alimenti biologici dovrebbe essere promotore di nuove tendenze nel settore alimentare, apportando pratiche ecologiche a tutta la filiera ed eliminando gli imballaggi in plastica. Pertanto, in questa prima fase ho selezionato alcuni marchi presenti nei supermercati biologici, senza prendere per ora in considerazione anche i colossi della grande distribuzione. La lettera che ho scritto vuole essere più da stimolo che da critica, sperando di ottenere risposte propositive e impegni concreti, senza scatenare inutili polemiche. Invito anche voi ad inviarla a vostro nome come consumatori attivi nella diffusione di pratiche di sostenibilità ambientale. Il nostro obiettivo è essere uniti nella campagna per la riduzione della plastica, e farci parte attiva nella trasformazione che vogliamo vedere realizzata.

Ecco gli indirizzi a cui ho scritto e la lettera che potete copiare, inserendo il nome dell’azienda di volta in volta: abbiate pazienza, fatelo una per una, non fate un invio multiplo senza referente! In oggetto potete scrivere campagna per l’eliminazione della plastica. Di alcuni marchi è disponibile il form da compilare, di cui riporto l’indirizzo. Mandatemi un riscontro, e se avete suggerimenti su altre aziende del settore, scrivetemi! Buon lavoro, e grazie del sostegno!

PS: Per questa campagna, mi sono ispirata liberamente al libro di Will McCallum Vivere senza plastica, che vi consiglio di leggere, se non l’avete già fatto! E’ un libro ricco di consigli pratici per arrivare ad avere il contenitore della plastica vuoto, un passo alla volta.

LETTERA

Gentile … NOME AZIENDA

Sono un/una consumatore/trice di alimenti biologici e vegani e in particolare un’acquirente dei vostri prodotti freschi. Recentemente mi sono impegnato/a nella battaglia per la riduzione degli imballaggi di plastica.

In tutto il mondo il problema di inquinamento da plastica è sempre più grave. Ecco alcuni numeri: ogni anno vengono prodotti 330 milioni di tonnellate di plastica, e in un solo anno finiscono negli oceani 12,7 milioni di tonnellate di plastica. Il 90% degli uccelli marini ha della plastica nello stomaco. Se vogliamo che tutta questa plastica non finisca continuamente nell’oceano, dobbiamo agire in fretta, dobbiamo diventare paladini del Plastic clever.

Poiché i vostri prodotti fanno ampio uso di imballaggi in plastica e ritengo che la vostra azienda, in quanto biologica, dovrebbe essere attenta a tematiche di sostenibilità ambientale, vorrei sapere quali misure state ponendo in essere o prevedete di adottare per ridurre tali imballaggi, sostituendoli con contenitori e imballaggi ecocompatibili, compostabili e biodegradabili. Vi ringrazio in anticipo per il riscontro che vorrete fornirmi.

Cordiali saluti,

firma

INDIRIZZI

Baulevolante Fiordiloto  servizioconsumatori@baulevolante.it (vi risponderà Naturasì)

Bioappetì info@conbio.it

Bioera Ki SoyaLab Almaverde kigroup@kigroup.com

Biolab form https://www.biolab-eu.com/contatti/

Cambiasol info@cambiasol.com

Cosìbio form http://www.cosibio.it/index.php/it/home-veg/#!/contatti

Fattoria della mandorla form https://www.fattoriadellamandorla.it/index.php?route=information/contact

Fermè Cicioni  Eurocompany sostenibilita@eurocompany.it

Harvestmoon ello@harvestmoon.de scrivere in inglese, vedi sotto la traduzione

Isolabio (dessert di cocco) form https://www.isolabio.com/contatti/

La finestra sul cielo servizio.consumatori@lafinestrasulcielo.it

Mediterranea https://mediterraneabio.it/contact-us

Sojade form http://www.sojade.it/contact/ (garantiscono già imballaggi senza bisfenolo A, né ftalati, e hanno eliminato i coperchi, ma a noi non è sufficiente!)

Soyananda info@soyana.ch scrivere in inglese, vedi sotto la traduzione

Soto info@soto.de scrivere in inglese, vedi sotto la traduzione

Taifun info@taifun-tofu.de scrivere in inglese, vedi sotto la traduzione

Wheaty info@topasvegan.de scrivere in inglese, vedi sotto la traduzione

TRADUZIONE

Traduzione in inglese, oggetto: plastic reduction campaign

Dear Sirs,

I am a consumer of organic and vegan food and in particular a buyer of your fresh products. I recently engaged in the battle for the reduction of plastic packaging.

All over the word the problem of plastic pollution is getting more and more serious. Here are some numbers: 330 million tons of plastic are produced every year, and 12.7 million tons of plastic end up in the oceans in just one year. 90% of seabirds have plastic in their stomachs. If we do not want all this plastic to continue ending up in the oceans, we must act quickly and become champions of Plastic Clever campaign.

Since your products make extensive use of plastic packaging and I believe that your company, as an organic one, should pay particular attention to environmental sustainability issues, I would like to know what measures you are putting in place or plan to take to reduce such packaging, replacing them with environmentally friendly, compostable and biodegradable containers and packaging.

I thank you in advance for the feedback you want to give me.

Kind regards,

NEWSLETTER

Iscriviti alla mia newsletter per scoprire in anteprima le novità
Loading